Albert Einstein: biografia di un uomo in anticipo sui tempi

Aggiornata:
4 minuti di lettura
Albert Einstein: biografia di un uomo in anticipo sui tempi
Albert Einstein. Immagine: nbrkomi.ru
Condividere

Lo sviluppo dell’umanità è determinato da geni che sono riusciti a scoprire qualcosa di nuovo. Ogni passo nella storia della società umana è in qualche modo connesso con lo sviluppo della scienza, con personalità significative che hanno fatto scoperte in un particolare campo della conoscenza. Una di queste persone era Albert Einstein, le cui straordinarie opinioni sulla struttura del mondo in una certa misura hanno plasmato la società moderna e portato a termine una rivoluzione radicale nella scienza.

I primi anni

Albert Einstein nacque nel 1879 a Ulm, in Germania, da una povera famiglia ebrea. Anche a scuola ha mostrato un debole per la matematica e la fisica; in una certa misura, la sua crescita scientifica fu aiutata dalle circostanze della vita: suo padre iniziò a commerciare in apparecchiature elettriche, eminenti scienziati dell’epoca insegnarono nelle istituzioni educative in Germania e Svizzera, dove fu educato Einstein.

Inoltre, nel 1902, Albert Einstein ricevette una posizione come esaminatore di classe III presso l’Ufficio federale dei brevetti di invenzione a Berna, in Svizzera. Nel 1933, a causa della crescita del fascismo in Europa, lo scienziato fu costretto a trasferirsi negli Stati Uniti, dove morì nel 1955.

Scoperte scientifiche

Le scoperte di Einstein si rivelarono così rivoluzionarie per l’epoca che, essendo stato più volte nominato per il Premio Nobel per la fisica, ricevette un premio per… lo studio dell’effetto fotoelettrico: quest’area della fisica si rivelò la più richiesta e comprensibile al mondo scientifico dell’epoca. Il segretario dell’Accademia delle scienze svedese ha informato direttamente lo scienziato che il resto del lavoro (sulla teoria della gravità e sulla teoria della relatività “sarà valutato dopo la loro conferma in futuro”).

Albert Einstein
Albert Einstein. Immagine: wikipedia.org

La scienza moderna è impossibile senza le conquiste di Albert Einstein. Lui, come Newton ai suoi tempi, cambiò le opinioni generalmente accettate sulla struttura del mondo, trasformò il mondo duro e arido delle interazioni gravitazionali di Newton in uno flessibile, tenendo conto della curvatura dello spazio e del tempo. Questo salto comincia ad essere pienamente apprezzato solo ora, all’inizio dell’era dell’esplorazione spaziale: gli sviluppi “cresciuti” dalla teoria della relatività consentono di controllare veicoli spaziali interplanetari, esplorare altri sistemi solari e galassie.

Teoria della Relatività – Il genio di Einstein
Teoria della Relatività – Il genio di Einstein
7 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

La teoria della relatività e la teoria della gravità sono diventate concetti fondamentali su cui si basano molti rami della scienza moderna: astronomia, fisica, cosmologia. Oltre al lavoro indipendente, Einstein ha collaborato attivamente con i più importanti scienziati del suo tempo: Marcel Grossman, Robert Brown, Shatyendranath Bose. Uno dei frutti di questa collaborazione è la scoperta del quinto stato aggregato della materia, il cosiddetto condensato di Bose-Einstein: in questo stato la temperatura della materia è prossima allo zero assoluto, e gli effetti quantistici iniziano a manifestarsi al livello macroscopico.

Le scoperte di Einstein hanno trovato anche applicazioni più “banali”: prima di tutto, si tratta di fotoelettricità e ottica. Quasi tutta l’elettronica moderna utilizza fotocellule che convertono la corrente elettrica in radiazione luminosa e viceversa: tecnologia informatica, sistemi di posizionamento e navigazione precisi, apparecchiature televisive e video, apparecchiature scientifiche, automazione industriale e strutture di laboratorio, elettronica di consumo o interamente basata su elementi ottici .

Ad esempio, il tipo di comunicazione più veloce è la fibra ottica: la velocità di trasferimento dei dati può raggiungere diversi terabit al secondo. I sensori di movimento e luce sono ampiamente utilizzati per automatizzare il funzionamento di sistemi di illuminazione, nastri trasportatori e persino porte di garage e supermercati.

Ultimi anni di vita

I risultati di Einstein sono entrati saldamente nella vita moderna. Purtroppo, raramente le persone ricordano l’umanesimo e la filantropia dello scienziato – che all’inizio della sua vita conobbe povertà e privazione, di fronte al fascismo, fino alla fine della sua vita, Albert Einstein usò spesso la sua influenza per proteggere i valori umanitari. Ad esempio, ha chiesto più volte a Stalin di mitigare il destino degli scienziati stranieri repressi, ha rivolto alla leadership statunitense un avvertimento sullo sviluppo della tecnologia nucleare e, in particolare, sulla creazione di nuovi tipi di armi.

Albert Einstein
Albert Einstein. Immagine: lenta.ru

Einstein considerava la partecipazione al programma nucleare americano la più grande tragedia della sua vita, dal momento che vide a cosa avrebbe portato il suo lavoro. C’è una leggenda secondo cui poco prima della sua morte, lo scienziato bruciò i suoi sviluppi riguardanti il ​​cosiddetto “esperimento di Filadelfia”, durante il quale sperimentò la sua teoria del “campo unificato”. Se è così, allora forse questa persona ha salvato l’intera umanità dall’emergere di una nuova classe di armi di distruzione di massa – sfortunatamente, qualsiasi sviluppo scientifico viene valutato principalmente dai militari.

Jacque Fresco – uno scienziato eccezionale del nostro tempo
Jacque Fresco – uno scienziato eccezionale del nostro tempo
7 minuti di lettura
5.0
(1)
Editorial team
Editorial team of Pakhotin.org

Allo stesso tempo, Albert Einstein non era una persona religiosa nel vero senso della parola – non credeva in un “Dio personificato” – un essere indipendente che controlla i destini delle persone e ne valuta le azioni.

Poco prima della sua morte, lo scienziato scrisse: “Se c’è qualcosa in me che può essere definito religioso, è solo un’ammirazione sconfinata per la struttura del mondo, per quanto la nostra scienza può comprenderla.”

Voto articolo
0,0
0 valutazioni
Valuta questo articolo
Ratmir Belov
Per favore scrivi la tua opinione su questo argomento:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Ratmir Belov
Leggi gli altri miei articoli:
Contenuto Vota Commenti
Condividere

Potrebbe piacerti anche

Nikola Tesla: l’invenzione del grande uomo
6 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer
Stephen Hawking: biografia del grande scienziato
7 minuti di lettura
Editorial team
Editorial team of Pakhotin.org
Aristotele: biografia del grande filosofo
6 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Scelta dell'editore

Come creare un team efficace: istruzioni di uno psicologo aziendale
7 minuti di lettura
5.0
(1)
Olga Nikitina-Kuzyakova
Psychoanalytic business psychologist
Investire nelle persone: 5 qualità dei dipendenti che devi cercare quando assumi
4 minuti di lettura
5.0
(2)
Ulyana Suzdalkina
Ulyana Suzdalkina
Michelin Guide Recommended Chef