CEO: in cosa differisce il suo ruolo dagli altri manager e quali qualità dovrebbe avere?

5 minuti di lettura
5.0
(1)
CEO: in cosa differisce il suo ruolo dagli altri manager e quali qualità dovrebbe avere?
Immagine: nofluffjobs.com
Condividere

Gli amministratori delegati devono avere la capacità di pensare a livello globale, portare idee innovative e sviluppare uno spirito imprenditoriale. Ciò che distingue un CEO nella catena dei TOP manager (e chi sono queste persone al centro) è nel materiale.

Chi è l’amministratore delegato, di cosa è responsabile e a chi riferisce

Il CEO (Chief Executive Officer) è una persona responsabile di tutti i processi che si verificano nell’azienda. Nella maggior parte dei casi fa parte del consiglio di amministrazione. Di conseguenza, è una persona chiave nel processo decisionale ed è soggetto all’influenza/critica solo da parte dei fondatori, poiché la posizione implica a priori l’indipendenza, la capacità di assumersi un’enorme responsabilità e il giusto livello di pensiero razionale e creativo sviluppato.

Quali funzioni svolge il CEO?

Le responsabilità del CEO di solito includono la risoluzione dei problemi aziendali globali: dal monitoraggio di tutti i processi aziendali e il coordinamento dei candidati per posizioni chiave al lavoro analitico sotto forma di gestione di tutte le risorse aziendali (come minimo, monitoraggio e valutazione delle dinamiche di performance finanziaria).

Oltre ai processi interni all’azienda, è anche importante che l’amministratore delegato trovi il tempo per sviluppare la rappresentanza esterna: identificazione di potenziali partner/clienti, partecipazione a conferenze specializzate, forum, monitoraggio di fondo (continuo) delle migliori pratiche/tendenze organizzative, ecc. .

Se lo semplifichiamo in una breve essenza, allora il compito del CEO è proteggere ciò che già funziona, migliorare dove è “zoppo” e allo stesso tempo ridimensionare sistematicamente tutto questo.

Caso personale: può sembrare che l’amministratore delegato sia una sorta di professionista onnipresente che fa assolutamente tutto, il che è sostanzialmente impossibile nell’ambito di una grande azienda. L’“onnipresente” deve necessariamente avere molte “mani” a cui delegare una serie di processi. COO, CTO, CFO, CSO, CIO e altri manager di livello C, se opportunamente selezionati, possono svolgere il proprio lavoro in modo indipendente ed efficiente.

L’inconscio negli affari: come utilizzare i segreti del subconscio per raggiungere il successo?
L’inconscio negli affari: come utilizzare i segreti del subconscio per raggiungere il successo?
8 minuti di lettura
5.0
(3)
Olga Nikitina-Kuzyakova
Psychoanalytic business psychologist

Ma anche se non è necessario buttarsi a capofitto in ciascuna direzione, tutto dovrebbe essere sotto controllo continuo, poiché la responsabilità di tutte le decisioni e dei risultati ricade direttamente sul CEO.

Si dice spesso dei direttori che dovrebbero guardare ai processi aziendali in modo completo, un po’ “dall’alto” (per una migliore visione d’insieme del “paesaggio”), ma non si tratta di “sedersi sul trono”. Nella mia comprensione di questo ruolo, un amministratore delegato che delega e osserva (e comunica solo con i suoi vice) ha un’alta probabilità di perdere qualcosa di veramente importante, mettendo letteralmente a repentaglio il destino dell’azienda.

Abbiamo un “divano reclami” nell’ufficio dell’amministratore delegato, dove ogni dipendente può condividere personalmente i problemi attuali, chiedere consigli o proporre un’ipotesi da testare. Nella mia esperienza, è estremamente importante prendersi il tempo per “fare il check-in” con i colleghi a qualsiasi livello e dare loro l’opportunità di “fare il check-in” con te.

La differenza tra l’amministratore delegato e gli altri top manager

Questa è la principale differenza tra il CEO e gli altri manager di livello C: ciascuno di loro ha un’area di responsabilità dedicata, e il CEO si assume in toto tutto (e anche la responsabilità per le responsabilità degli altri).

CEO
Immagine: shrm.org

Inoltre, è il principale responsabile delle componenti legali e finanziarie dell’azienda e del suo team, e non del direttore finanziario, come potrebbe sembrare. E in caso di risultati negativi, la squadra potrebbe essere rimossa dall’incarico (nella migliore delle ipotesi) o affrontare responsabilità penali per eventuali incongruenze con la legge.

Caso personale: ecco perché preferisco selezionare personalmente i manager C-Level. Inoltre, scelgo quegli specialisti dai quali posso imparare qualcosa e sviluppare alcune delle mie competenze. Anche se gli amministratori delegati sono considerati esseri celesti onniscienti, non possono davvero essere esperti eccezionali in tutto. Pertanto è importante trovare persone competenti di cui fidarsi o svilupparle all’interno dell’azienda stessa. Il nostro team preferisce il secondo metodo.

“Indispensabile” per il CEO. Quali competenze dovresti avere

Se parliamo di competenze tecniche, allora questa è la capacità di selezionare i membri giusti del team e delegare loro l’autorità, il pensiero analitico, la capacità di pianificare e stabilire le priorità in modo estremamente accurato. Competenze importanti nel lavoro di un moderno CEO sono la sensibilità digitale e l’innovazione.

Le competenze trasversali includono capacità di comunicazione, sia con partner e clienti, sia con i propri dipendenti. Un posto importante nello sviluppo professionale di un CEO dovrebbe essere la capacità di accettare le proprie debolezze e l’incapacità di sapere tutto, non aver paura di imparare dai migliori e svilupparsi regolarmente in modo indipendente. Inoltre, l’amministratore delegato non dovrebbe pretendere dai dipendenti ciò che non può fare da solo.

Soft skills e hard skills con esempi: come dimostrare efficacemente le tue competenze?
Soft skills e hard skills con esempi: come dimostrare efficacemente le tue competenze?
5 minuti di lettura
5.0
(48)
Margarita Islamova
Marketing Expert
Caso personale: ad esempio, trovo difficile mantenere un equilibrio tra lavoro e vita privata, anche se incoraggio sempre il mio team a trovare tempo per il riposo, lo sport e il tempo libero con la propria famiglia. Ma ci sto lavorando. Se chiedi, obbedisci.

Allo stesso tempo, non si può dire che negli ultimi cinque anni i requisiti per le competenze tecniche e trasversali degli amministratori delegati siano cambiati in modo significativo. La pandemia, i disordini geopolitici, l’instabilità valutaria e molte altre situazioni impreviste hanno insegnato ai leader a tutti i livelli la cosa più importante: la flessibilità. In tempi volatili, il 40% dei CEO si pone un obiettivo strategico prioritario: preservare e trattenere il team, il che è logico. Le statistiche nel loro complesso illustrano la regola chiave dei CEO di successo: “Le circostanze rappresentano una sfida: la accettiamo e continuiamo a lavorare con nuovi input”. Nessuna “magia”, solo il potere della responsabilità.

In conclusione

La posizione di CEO non è un “regalo” o un lavoro da sogno, come molti pensano. Ha pro e contro. Tra le prime rientra la possibilità di creare su larga scala, promuovere ed essere orgogliosi della crescita professionale di un team o di un singolo collaboratore, nonché di nuovi progetti di successo. Comprendi che anche tu hai preso parte a questo.

Tra gli svantaggi (anche se questo è piuttosto anche un vantaggio): il lavoro costante su se stessi e nuove scoperte su se stessi, la natura delle decisioni prese, la natura dei risultati del proprio lavoro. Non puoi fare a meno della riflessione, che accade un po’ più di quanto potrebbe esserci in un’altra posizione, altrimenti puoi dimenticare lo sviluppo e aspettare che l’azienda crolli a causa di qualche errore minore ma ricorrente.

In ogni caso, questa posizione riguarda la scelta, non lo status. Se una persona ha fatto questa scelta consapevolmente e ne è felice, allora è nel posto giusto.
Voto articolo
5,0
1 valutazioni
Valuta questo articolo
Sergei Kovtun
Sergei Kovtun
Quali qualità fondamentali dovrebbe avere un CEO per lo sviluppo di successo di un’azienda? Condividi la tua opinione:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Contenuto Vota Commenti
Condividere

Potrebbe piacerti anche

Venditore su Internet: cosa dovrebbe sapere e fare questo supereroe?
7 minuti di lettura
5.0
(1)
Margarita Bazhenova
Margarita Bazhenova
CEO Deputy of the SEO company
Cosa riduce le prestazioni dei dipendenti?
5 minuti di lettura
Olga Nilova
Olga Nilova
Lead Recruitment Consultant