Come essere un buon leader?

10 minuti di lettura
Come essere un buon leader?
Immagine: inc.com
Condividere

Cosa fa sì che alcune persone guidino la folla, le convincano della loro visione, le infettino con la fede nei loro obiettivi e altre, nonostante le loro sincere intenzioni, non ci riescano mai? Come è successo che alcune delle persone di cui nessuno aveva sentito parlare sono diventate grandi leader e hanno fatto la storia? Non ci sono risposte chiare a queste domande.

Tuttavia, come fonte di successo per queste persone, si possono certamente identificare alcuni tratti di carattere, comportamento e aspetto che ispirano fiducia nel leader e incoraggiano gli altri a seguirlo.

Chi è un leader moderno?

Per capire l’immagine di un leader vale la pena iniziare con un piccolo esercizio. Chiudi gli occhi e pensa per un momento al primo leader moderno a cui riesci a pensare. Pensa a come appare, cosa dice e come, cosa lo caratterizza?

Probabilmente vari leader sono stati tratti dagli strati della memoria: quelli di cui abbiamo sentito parlare molto (come Vladimir Putin), quelli di cui abbiamo letto di recente o quelli che ci hanno lasciato un’impressione speciale (come Winston Churchill). Per alcuni, un tale leader stereotipato può essere associato alla politica (ad es. Angela Merkel, Lech Walesa), per altri più alla religione (ad es. il Papa, il Dalai Lama XIV) o all’economia in senso lato (Steve Jobs, Elon Musk). L’associazione può essere rivolta anche a qualcuno meno noto (come qualcuno della famiglia o il proprio capo) o meglio una persona in posizione di leadership.
leader
Immagine: gallup.com

Come puoi vedere, possono esserci molte associazioni, ma tutti gli esempi precedenti hanno una cosa in comune: queste persone sono considerate leader per motivi diversi. Quindi chi è il leader moderno? Tenendo conto delle associazioni di cui sopra, possiamo dire che è una persona ferma e coraggiosa che difende con forza le sue opinioni, crede nei suoi obiettivi, ispira rispetto ed è una grande autorità per alcune persone.

Tutti i leader di cui sopra hanno un certo stile che li distingue dagli altri cittadini. Questo stile è nato dal loro modo di parlare e di muoversi, nonché dalle specificità della loro posizione (che spesso influenza molti aspetti della vita, come l’abbigliamento). Indubbiamente, tuttavia, si può presumere che ciascuno di essi sia un buon esempio dell’immagine del leader. Precisamente: che tipo di immagine è questa e possiamo parlare di un modello universale nel caso dei leader? Impareremo creando un modello di comportamento come essere un buon leader?

L’immagine di una persona è composta da diversi fattori

Il dizionario afferma che la parola “immagine” può essere usata in due sensi. In primo luogo, come la somiglianza di qualcuno in un disegno, immagine, fotografia, ecc., o in secondo luogo, come il modo in cui una persona o una cosa viene percepita e presentata. Naturalmente, l’immagine nell’approccio discusso in questo articolo si applica al secondo dei modi citati di comprendere una parola.

Abbiamo la possibilità di fare una prima impressione solo una volta, mentre l’immagine si costruisce nel tempo attraverso azioni concrete, dichiarando le nostre opinioni e comportamenti appropriati. Perché è così importante? Perché influisce sul funzionamento di una persona nell’ambiente. L’immagine, cioè il modo in cui viene percepita, influisce sulla formazione di simpatie e antipatie e, di conseguenza, sulla riuscita degli obiettivi.
La motivazione è la forza che guida il comportamento
La motivazione è la forza che guida il comportamento
9 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Estendendo la definizione di cui sopra al pensiero sulla leadership, si può dire che un’immagine è il modo in cui una data persona è percepita e percepita dal suo ambiente. Per poter parlare dell’immagine di un leader, devi pensare a cosa influenza il modo in cui percepisci gli altri? Come possiamo giudicare se una determinata persona riflette una posizione di leadership?

Ci sono quattro aree principali che influenzano la percezione di una persona. In primo luogo e – più ovviamente – è l’aspetto, in secondo luogo – il comportamento (inclusa l’espressione), in terzo luogo – il corpo di conoscenze, atteggiamenti e valori dichiarati, in quarto luogo – l’atteggiamento.

Aspetto del leader

Il primo componente dell’immagine – l’aspetto – è particolarmente importante per la prima impressione. Questo ha un impatto incredibilmente forte sulla percezione di una persona in particolare, così tanti politici che entrano nella scena politica cambiano il modo di vestire e pettinarsi, spesso con il coinvolgimento di un folto gruppo di stilisti e specialisti di pubbliche relazioni. Questo è un trucco efficace perché gli studi dimostrano che raccogliamo fino all’80% delle informazioni attraverso il canale visivo, soprattutto quando entriamo in contatto per la prima volta con un determinato oggetto (persona).
leader

Parlando di “aspetto”, bisogna tenere presente non solo le caratteristiche fisiche di una persona (ad esempio altezza, corporatura, colore dei capelli, ecc.) o il modo in cui si veste, ma anche i suoi simboli (ad esempio, automobile, gioielli, ecc.). Naturalmente, il modo in cui vengono percepiti alcuni “processi” associati a questo aspetto della costruzione dell’immagine dipende in gran parte dalla cultura, dal sistema statale o dall’organizzazione stessa. Ad esempio, nell’esercito, un comandante può essere riconosciuto dal numero di stelle e strisce sugli spallacci.

Il fatto che la natura fisica non sia così importante per la formazione dell’immagine di un leader è testimoniato dal fatto che sia nella storia che oggi ci sono casi in cui i leader non erano tra i più alti, ma, pensando a loro, molte persone li attribuiscono ad un’altezza di oltre 190 cm Puoi anche citare l’esempio di Napoleone Bonaparte, che conquistò il mondo, avendo – secondo varie stime – circa 168 cm (a quel tempo era un leader di altezza piuttosto media). Inoltre, diversi leader corti hanno partecipato alla seconda guerra mondiale: Joseph Vissarionovich Dzugashvili, cioè Joseph Stalin, era 164 cm, Adolf Hitler – 165 cm, Winston Churchill – 173 cm.

Comportamento da leader

Il secondo fattore che influenza l’immagine è il comportamento umano. Proprio come l’apparenza influenza la prima impressione, il comportamento umano può essere classificato come una “seconda” impressione. Il modo in cui qualcuno sarà percepito dagli altri dipende dai suoi movimenti, gesti, manierismi o da come sono espressi, ad esempio, intonazione, timbro della voce, scelta delle parole. Questo aspetto della costruzione dell’immagine è estremamente importante in relazione ai leader.
leader
Immagine: sherpany.com

La stragrande maggioranza dei leader, compresi quelli menzionati all’inizio dell’articolo, aveva eccellenti capacità oratorie. Dato che la leadership consiste principalmente nel “rapire” le persone dietro di te, è necessario avere il dono della persuasione, cioè formulare messaggi in modo tale che gli altri credano e sentano ciò che sente il leader. Senza un’adeguata espressione della propria visione e missione, è impossibile ottenere il sostegno della folla.

Gli autori di uno dei primi studi sulla leadership – Lippitt e White – hanno sottolineato che nella ricerca del successo della leadership, non si tratta di chi sia il leader, ma di come si comporta. Sulla base di ciò, sono stati identificati diversi tipi di leadership, ovvero come esattamente un leader può agire per essere considerato un leader. Lippitt e White, citati sopra, hanno parlato di stili democratici e autocratici, in altre opere si distinguono stili orientati alle persone e orientati al compito. Naturalmente, alcuni stili di leadership funzionano più o meno in tutte le culture e organizzazioni.

Mentoring: essenza e componenti
Mentoring: essenza e componenti
4 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Tuttavia, studi successivi hanno dimostrato che il comportamento di una persona è in gran parte determinato dai suoi tratti caratteriali. La coerenza del comportamento con la personalità, i valori e gli obiettivi è importante anche per la percezione del leader da parte degli altri. Pertanto, ora viene sottolineato che alcune qualità di leadership possono essere apprese, ma vengono ancora menzionate alcune condizioni che vengono risucchiate dal latte materno. Quindi, come dovrebbe comportarsi un leader moderno in un’organizzazione?Un leader dovrebbe prendersi cura dei suoi subordinati – motivarli a coinvolgerli nel processo decisionale, parlare con loro, condividere le loro idee, ma anche ascoltare attentamente ciò che hanno da dire. Il leader deve anche essere fermo, avere eccellenti capacità interpersonali per comunicare in modo chiaro e chiaro i propri obiettivi.

Conoscenza, punti di vista e valori di un leader

Il terzo aspetto estremamente importante nella creazione di un’immagine è l’insieme di conoscenze, attitudini e valori. Tutto ciò si riflette nella missione e nella visione che il leader vuole perseguire. I grandi leader erano visionari: avevano uno scopo ben definito basato su valori per loro importanti. Alla base della visione ci sono proprio i valori proclamati, cioè tutto ciò che guida il suo comportamento quotidiano, ciò in cui crede. Sono gli elementi costitutivi di tutte le attività dei leader e si riflettono nei loro atteggiamenti.
leader
Immagine: waldenu.edu

Un tratto caratteristico di tutti i leader (menzionato all’inizio dell’articolo e non solo) era la loro fermezza e fiducia nei propri valori e punti di vista. Più di una volta sono riusciti a raggiungere il successo proprio perché tutte le loro attività erano costruite su basi molto solide. È difficile immaginare che il Papa possa conquistare una tale folla, compresi i giovani, se le sue azioni e parole non fossero il risultato della sua visione del mondo. Anche Adolf Hitler credeva fermamente in ciò che predicava: grazie a ciò riuscì a portare via la folla e provocare una grande tempesta in tutto il mondo.

Anche la conoscenza è un aspetto importante che influenza l’immagine di un leader. Un leader efficace deve avere una conoscenza specifica delle questioni che sta affrontando. Inutile dire che non c’è quasi bisogno di convincere nessuno che senza la conoscenza di molte questioni, i leader storici e moderni non avrebbero raggiunto un tale successo. Il leader deve essere un esperto del settore. Grazie a ciò, sa pianificare e guardare al futuro in modo efficace, e ottiene anche il rispetto degli altri. È importante che il leader non cerchi di essere un esperto in ogni campo – come abbiamo scritto nella seconda parte della serie – un super leader sicuramente non influenzerà positivamente l’immagine del leader.

Allena la tua postura!

L’ultimo aspetto da menzionare nel contesto dell’immagine di un leader è il suo atteggiamento, cioè l’atteggiamento mostrato nei confronti di persone, eventi, oggetti, ecc. come risultato di tratti caratteriali posseduti, temperamento ed educazione. Quindi cosa rende un leader diverso dalle altre persone in termini di atteggiamento presentato?
leader
Immagine: thebalancemoney.com

Prima di tutto, questa è una persona con un cosiddetto carattere forte, caratterizzato da fiducia in se stessi, atteggiamento positivo e capacità di contagiare gli altri con questo. I suoi grandi punti di forza sono l’onestà, l’integrità in senso lato, la volontà di imparare, l’autodisciplina, la perseveranza e una sorta di intuizione.

A un leader piace agire, andare in una certa direzione e farsi seguire dagli altri. Gli è permesso farlo grazie a competenze sociali altamente sviluppate: è aperto, socievole, ispira, si immedesima, ha un senso della situazione. Ciò significa che un buon leader non solo è in grado di influenzare le persone che guida, ma anche e forse anche – soprattutto – si connette facilmente con loro e costruisce relazioni positive. Crede in loro e in loro, grazie ai quali può sfruttare il potenziale dei suoi subordinati.

Conclusioni

Tutto ciò influisce sull’atteggiamento generale del leader e, quindi, su come viene percepito dall’ambiente.

Riassumendo le considerazioni sull’immagine di un leader, vale la pena sottolineare che questo aspetto gioca un ruolo molto importante nel guidare gli altri. È a causa del fatto che le persone percepiscono una persona in particolare come dotata delle qualità di un leader che può perseguire i propri obiettivi e presupposti. Pertanto, ogni aspirante leader deve concentrarsi sulla creazione della giusta immagine, tenendo presente ciò che influenza il modo in cui gli altri ci percepiscono.

Il carisma è la qualità stessa di tutti i leader
Il carisma è la qualità stessa di tutti i leader
4 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer
I grandi leader non devono essere grandi organismi, le loro azioni devono essere basate su valori e atteggiamenti coerenti. Le persone giudicano i loro leader dalle loro azioni, cioè dalle decisioni prese e dal comportamento presentato. Altrettanto importante è la coerenza delle azioni e delle dichiarazioni, nonché delle azioni, degli atteggiamenti e dei valori. La fiducia dei subordinati aiuta a creare l’immagine di un buon leader. Se non credono nelle intenzioni sincere del loro leader, è improbabile che lo seguano.
Voto articolo
0,0
0 valutazioni
Valuta questo articolo
Ratmir Belov
Per favore scrivi la tua opinione su questo argomento:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Ratmir Belov
Leggi gli altri miei articoli:
Contenuto Vota Commenti
Condividere

Potrebbe piacerti anche

Empatico – beh, non puoi essere così sensibile
5 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer
Mindfulness: può e deve essere sviluppata
8 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer
Persone tossiche: toglile dalla tua vita
5 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Articoli Recenti