Cosa riduce le prestazioni dei dipendenti?

5 minuti di lettura
Cosa riduce le prestazioni dei dipendenti?
Immagine: myhrtoolkit.com
Condividere

Diamo un’occhiata ai demotivatori che riducono le prestazioni dei dipendenti. Cosa evitare quando si lavora con i colleghi e quando si comunica con i dipendenti.

Questa domanda riguarda il gruppo dirigente. È necessario motivare adeguatamente i dipendenti ed essere leali, quindi l’impatto e l’efficienza del lavoro raggiungeranno un livello più elevato.

Nel materiale considereremo in dettaglio il concetto di demotivazione e impareremo anche i suoi metodi e i fattori morali demotivanti. Ogni amministratore deve sapere che la base per lo sviluppo di successo di qualsiasi azienda è l’elevata prestazione dei suoi dipendenti.

La base della produttività e del lavoro efficace è la motivazione corretta, i suoi strumenti utilizzati nella pratica. Ogni amministratore deve capire quali azioni intraprendere nei confronti dei suoi subordinati affinché siano disposti a lavorare e vadano a lavorare con piacere.

La punizione parziale riduce l’efficienza del lavoro

Il concetto è anche chiamato demotivazione materiale. A volte il management vede che i colleghi di livello inferiore si sottraggono alle loro responsabilità dirette e vuole in qualche modo incoraggiarli.

What reduces employee performance
Immagine: liveabout.com

Per fare questo, hanno “tagliato” gli stipendi del personale. (Visto che voi cittadini siete pigri, lavorate senza entusiasmo, allora decido di pagarvi di meno).

Ma vale la pena notare che la decisione presa non è corretta. Perché è improbabile che qualcuno realizzi imprese per un compenso così basso. Se un dipendente ha già lavorato male in precedenza, le misure adottate non costituiranno per lui un incentivo. In una situazione del genere, il management viene rimosso dalla sua posizione e viene trovata una persona più competente e obiettiva, in grado di motivare adeguatamente i subordinati.

La mancanza di rispetto e le continue lamentele scoraggiano chiunque dall’adempiere ai propri doveri. Se non lodi mai il personale che lavora, ma lo convinci che sono stupidi, privi di talento e come zero specialisti, allora è difficile aspettarsi un pieno ritorno da loro.

C’è un altro modo che influenza negativamente l’atteggiamento dei colleghi; è latente. Si tratta di dipendenti, cosiddetti sabotatori, cardinali grigi. Nei team ci sono colleghi che svolgono i loro compiti in modo irresponsabile, chiacchierano costantemente sui cellulari e navigano sui social network. Un simile atteggiamento ha un effetto dannoso sul servizio dell’intera forza lavoro, perché molti seguono il cattivo esempio e lo imitano.

Fattori di demotivazione del personale

Parliamo dei modi più comuni per esercitare pressione materiale e morale sui colleghi:

Fattori finanziari

  • Paga bassa.
  • Ritardo dei pagamenti.
  • Mancanza di premi, incentivi, bonus per il buon lavoro dei dipendenti.
  • Le spese materiali dei dipendenti non vengono rimborsate. Ad esempio, comunicazioni mobili, viaggi di lavoro, ecc.
Amicizia e carriera: come combinare cose incompatibili?
Amicizia e carriera: come combinare cose incompatibili?
5 minuti di lettura
Editorial board
Editorial staff of Pakhotin.org

Fattori morali che riducono le prestazioni dei dipendenti

  • L’interesse dei dipendenti per lo sviluppo di nuovi progetti e idee non è incoraggiato.
  • Qualsiasi iniziativa del personale è respinta.
  • Non esiste un sistema chiaro di compiti per ciascuna posizione.
  • Straordinari regolari, carico di lavoro straordinario.
  • I compiti sono troppo difficili per i dipendenti.
  • Trattamento inappropriato dei colleghi.
  • Ignorare le regole dell’etichetta aziendale.
  • Mancato mantenimento delle promesse, mancanza di crescita professionale.
  • Forte pressione da parte del manager, frequenti fastidiosi, installazione di strumenti di controllo. Ad esempio, potrebbero essere installati beacon sui telefoni, che riportano minuto per minuto il lavoro svolto.

Circostanze personali che influiscono sulla qualità del lavoro

Tra gli aspetti personali vale la pena notare la motivazione dei dipendenti a svolgere il lavoro, nonché le conoscenze e le competenze necessarie per svolgere determinate funzioni.

What reduces employee performance
Immagine: stpatricks.ie

È improbabile che un dipendente sia efficace se non gli piace categoricamente ciò che fa. Ciò può essere dovuto non solo, ad esempio, alla scelta professionale inizialmente sbagliata, ma anche al fatto che il dipendente è “esaurito” e ha bisogno di una nuova sfida. Un dipendente esausto dal lavoro monotono non è sicuramente pronto per un lavoro produttivo. Proprio come un dipendente che non ha l’esperienza e le competenze necessarie per svolgere il lavoro assegnatogli mostrerà sicuramente scarsi risultati.

Fattori esterni che influenzano la produttività dei dipendenti

Le circostanze esterne includono condizioni di lavoro sfavorevoli, mancanza di risorse, troppo lavoro e scarse relazioni all’interno del team.

Immagina di lavorare in un ufficio con scarsa ventilazione; in questo caso, la mancanza di ossigeno può non solo ridurre la produttività, ma anche influire negativamente sulla salute dei dipendenti. Oppure sei distratto dagli infiniti litigi e conflitti dei tuoi colleghi: questo non solo rovinerà il sistema nervoso, ma ti porterà via anche prezioso tempo di lavoro.

Quali fattori demotivanti utilizzano i manager senza saperlo?

Negli ultimi anni, le questioni relative alla motivazione del personale hanno occupato uno dei primi punti nella gestione del personale. Cercando di raggiungere l’efficienza, i manager sviluppano vari sistemi di motivazione per i propri dipendenti. Ma questi metodi sono sempre efficaci?

La motivazione è la forza che guida il comportamento
La motivazione è la forza che guida il comportamento
9 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Ad esempio i sistemi multati ancora utilizzati in molte aziende: si ritiene che ciò aumenti la motivazione, ad esempio, dei responsabili delle vendite. È possibile che un dipendente del genere cerchi di lavorare meglio, ma per quanto tempo lavorerà in questa azienda è una grande domanda. Oppure critiche e istruzioni costanti: il manager pensa che ciò sarà vantaggioso e il dipendente adatterà il suo lavoro, ma in realtà questo metodo può raggiungere la completa demotivazione.

È molto facile demotivare un dipendente. È sufficiente dargli ciò di cui non ha veramente bisogno. Ad esempio, trasferiscilo da una posizione dirigenziale a una posizione dirigenziale. Per gentilezza, il dipendente accetterà la promozione, ma si sentirà fuori posto. Come sai, non tutte le persone lottano per la crescita professionale.

Una comunicazione scarsamente stabilita può anche avere un impatto negativo sulla motivazione: succede che il manager imposta i compiti in modo poco chiaro e, di conseguenza, il dipendente non capisce cosa gli viene richiesto; al dipendente vengono spesso date scadenze non realistiche per il completamento delle attività. Tutto ciò porta successivamente anche al burnout e alla demotivazione del personale.

Ora conosci i fattori che possono avere un impatto negativo sull’efficacia del lavoro del personale. Di conseguenza, lo sviluppo dell’azienda subisce ritardi e il lavoro viene svolto in modo inadeguato. Cerca di trarre le giuste conclusioni; non dovresti commettere questi errori quando gestisci i colleghi. Sii onesto, rispettoso e paziente con i dipendenti. Mostra ai dipendenti che li apprezzi e i servizi che forniscono, ringraziali per il loro lavoro. Allora la tua organizzazione diventerà forte, potente e fiorirà davanti ai nostri occhi.
Olga Nilova
Olga Nilova
Per favore scrivi la tua opinione su questo argomento:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Contenuto Commenti
Condividere