Pensionamento in diversi paesi del mondo: Giappone, Europa, Stati Uniti e altri

9 minuti di lettura
Pensionamento in diversi paesi del mondo: Giappone, Europa, Stati Uniti e altri
Immagine: Rawpixelimages | Dreamstime
Condividere

Recentemente sono apparse informazioni secondo le quali i cittadini russi dovranno detrarre parte dei loro guadagni per la creazione del capitale pensionistico individuale.

Quindi il Ministero delle finanze ha sviluppato un nuovo progetto di legge “Sul prodotto pensionistico garantito”. L’iniziativa è legata allo sviluppo di un nuovo sistema pensionistico a capitalizzazione, i cui termini presuppongono che i contributi a una futura pensione possano essere versati solo su base volontaria.

La Confederazione sta modernizzando il sistema della previdenza complementare. È vero, non possiamo parlare di alcune invenzioni fondamentalmente nuove in questo.

Attualmente esistono diversi sistemi pensionistici all’estero. Una parte significativa di essi si basa sui pagamenti del governo e sui risparmi creati dalle persone.

Paesi senza pensione di vecchiaia: Vietnam, Honduras, India, Iraq, Repubblica Popolare Cinese, Nigeria, Pakistan, Tailandia, Tanzania, Filippine.

Il sistema pensionistico statunitense: i pensionati hanno una scelta

Gli americani hanno la possibilità di ricevere due pensioni. La dimensione dello stato – una media di 1400 dollari USA (al mese). Le sue dimensioni dipendono dallo stato in cui vive il pensionato. L’importo dei pagamenti effettuati dal datore di lavoro per un dipendente è del 6,2% dei suoi guadagni. A questo si aggiunge un altro 1,45% a titolo di rimborso per l’assicurazione sanitaria vecchiaia.
Pension
Immagine: Tanaonte | Dreamstime

L’età pensionabile negli Stati Uniti è di 67 anni. Puoi andare in pensione prima, ma l’importo della pensione sarà inferiore. Se una persona diventa pensionata dopo l’età stabilita, ha diritto a un pagamento aggiuntivo. Nel caso in cui una persona non sia all’altezza della pensione, parte del denaro accumulato durante il suo lavoro va al coniuge. Se una persona non può guadagnare una pensione (ad esempio, non esiste un servizio minimo di dieci anni), riceve prestazioni sociali. Questo è circa il 40% del reddito medio negli Stati Uniti.

La seconda pensione è finanziata. Tra i programmi assicurativi volontari più famosi ci sono l’IRA (Individual Retirement Account) e il piano 401k. Con quest’ultima opzione, il conto non viene aperto da un cittadino, ma da un datore di lavoro. Lui, come il cittadino stesso, può versare contributi per una futura pensione.

Come cambiare la tua vita in meglio: il metodo delle piccole abitudini
Come cambiare la tua vita in meglio: il metodo delle piccole abitudini
7 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Eventuali contributi pensionistici sono esenti da imposta. Inoltre, sono assicurati da Benefit Guaranty Corporation. Ogni americano ha il diritto di gestire un conto pensionistico. Può investire denaro in fondi di investimento, in titoli. Una persona può anche utilizzare i risparmi pensionistici per pagare le tasse scolastiche, ricevere o estinguere un prestito.

Nuova Zelanda: la base per una pensione è la cittadinanza

In questo paese l’età pensionabile è di 65 anni. Le sue dimensioni non dipendono dalla durata del servizio e dalle detrazioni. L’importante è la presenza della cittadinanza e la residenza in Nuova Zelanda da almeno dieci anni.

L’entità della pensione dipende dallo stipendio medio nel paese e da fattori quali il fatto che il pensionato sia sposato, l’importo delle prestazioni e del compenso percepito dal coniuge. I pensionati single ottengono di più. La loro indennità mensile è di 1400 – 1800 dollari neozelandesi (800 – 1200 dollari USA). Inoltre, se necessario, lo Stato fornisce ai pensionati alcuni benefici.

I cittadini hanno anche la possibilità di partecipare a un sistema che prevede un’assicurazione cumulativa. Ci sono molti dei suoi schemi. È necessario dare per una pensione futura dal 3% al 10% dei guadagni. Anche i datori di lavoro (almeno il 3%) e lo Stato contribuiscono alla futura pensione di una persona. Il finanziamento di quest’ultimo è direttamente proporzionale al livello dei contributi del datore di lavoro e dei cittadini.

Come migliorare la memoria: parliamo dei 5 pilastri
Come migliorare la memoria: parliamo dei 5 pilastri
5 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Il gestore del conto pensione offre vari schemi di investimento. Differiscono nel grado di rischio. Ma i risparmi possono essere investiti in vari fondi. Il titolare del conto può utilizzare i soldi per l’acquisto della prima casa se si trova in una situazione economica difficile. Puoi rifiutare di pagare le tasse a KiwiSaver solo sulla base della tua domanda scritta.

Pensionamento in Giappone

In Giappone, gli anziani costituiscono quasi un terzo della popolazione del paese. La pensione minima è di $ 600, la media è di $ 1.500. Con l’invecchiamento della popolazione del paese, il governo intende aumentare l’età pensionabile a 70 anni. Ora ha 65 anni. Tuttavia, i giapponesi hanno il diritto di andare in pensione prima, ma in questo caso la pensione sarà inferiore di un terzo.
Pension
Immagine: Flynt | Dreamstime

I pagamenti per una futura pensione devono essere effettuati da tutti coloro che vivono in Giappone. Questo vale sia per gli stranieri che per gli studenti. Devi pagare dopo aver compiuto 20 anni. Tutti partecipano o al sistema pensionistico statale oa quello professionale. Tutto dipende dall’area in cui lavora. Se il fondo è pubblico, i soldi vanno al Japan Pension Fund (GPIF).

La pensione di base viene pagata da questo fondo a tutti i pensionati, inclusi imprenditori, agricoltori e altri, attualmente indicati in Russia come lavoratori autonomi. La cosa principale è che una persona deve trasferire i contributi ogni mese. La loro dimensione è fissa. Sono 150 dollari. Per avere diritto alla pensione, una persona deve aver lavorato per 25 anni.

Lavoro da casa: un elenco delle migliori professioni
Lavoro da casa: un elenco delle migliori professioni
10 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Per ricevere una pensione di lavoro (professionale), un dipendente giapponese deve versare contributi per un importo pari al 18,3% del reddito percepito. In questo caso, la metà dell’importo viene versata dal datore di lavoro.

La Svizzera è uno dei migliori sistemi pensionistici al mondo

La Svizzera è uno dei primi dieci sistemi pensionistici al mondo. Il motivo non è solo che è leader nel reddito dei pensionati, poiché i pagamenti statali sono di $ 1.200.

Una parte significativa dei pensionati nel paese riceve dal 60% all’80% dello stipendio che è stato loro pagato. La previdenza pensionistica è di alto livello ed è considerata il miglior sistema pensionistico al mondo grazie al fatto che la Svizzera ha un sistema pensionistico a tre livelli. Si tratta della pensione statale di base, della pensione di lavoro e dell’assicurazione pensionistica volontaria parziale.

Lo stato garantisce ai residenti del paese, che sono pensionati, un salario dignitoso, nel caso in cui raggiungano l’età pensionabile: 65 anni per gli uomini e 64 anni per le donne o disabili. Se necessario, viene effettuata l’indicizzazione dei pagamenti. Dopo il compimento del 18° anno di età, tutti i cittadini devono versare contributi all’assicurazione pensionistica statale AVS. I pagamenti finali dipendono dall’importo totale dei contributi, nonché dall’anzianità di servizio. Allo stesso tempo, le pensioni sono cofinanziate dallo Stato.

Pensionamento nel mondo
Pensionamento nel mondo
8 minuti di lettura
Editorial board
Editorial staff of Pakhotin.org

Il datore di lavoro versa anche i contributi per le future pensioni dei dipendenti. Partecipa con loro in parti uguali al BVG (Berufliche Vorsorge) – il sistema di assicurazione professionale. Tuttavia, solo quei cittadini il cui reddito annuo è superiore a 21,3 mila franchi (21,7 mila dollari) possono risparmiare per una pensione di lavoro. Tutti i proventi vengono collocati in fondi, investiti in azioni, obbligazioni e immobili.

La terza fase del sistema pensionistico in Svizzera è un livello basato sulla volontarietà. I contributi sono versati dai cittadini in proprio (fino al 20% del reddito). I programmi per pensionati sono offerti da fondi privati, grandi compagnie assicurative e banche. Alcuni di loro forniscono bonus. Sono offerti sotto forma di assicurazione sulla vita, assicurazione sanitaria, pagamenti garantiti. Inoltre, una persona può utilizzare i soldi per acquistare una casa o avviare un’attività.

Pensioni in Norvegia

Il miglior esempio di pensione elevata, a condizione che non vengano versati contributi, è il sistema pensionistico in Norvegia. L’entità delle pensioni in questo paese è seconda solo a quelle percepite in Danimarca.

Pension
Immagine: Andrey Popov | Dreamstime
Grazie ai sussidi governativi, la pensione media può arrivare fino a $ 2.800. Secondo i dati dell’Associazione norvegese dei pensionati, attualmente la pensione minima nel paese è di $ 1.500, la pensione media è di $ 2.300.

Il motivo di questo successo è semplice. La Norvegia è un paese produttore di petrolio. Il denaro che entra nel fondo sovrano (Government Pension Fund Global, GPFG) viene utilizzato dal governo norvegese per gli investimenti. A differenza delle FIU e delle NPF russe, il fondo pensione norvegese investe in titoli e immobili all’estero. Secondo i dati della Norges Bank, il 70% di tutti i fondi disponibili nel fondo sono investiti in azioni. Il patrimonio del fondo supera i mille miliardi di dollari. Alla fine del 2018, il rendimento dei gestori GPFG era del 6,1%. Nel 2017, la cifra era del 14%.

Come guadagnare su TikTok – 5 modi per monetizzare
Come guadagnare su TikTok – 5 modi per monetizzare
9 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Per poter beneficiare della copertura pensionistica completa, i residenti norvegesi devono aver lavorato per 40 anni. Età pensionabile – 67 anni. L’ammontare dei contributi al sistema previdenziale nazionale dipende dal lavoro di un cittadino: lavoratore subordinato o autonomo. Devi pagare dall’8% all’11,5%. E i residenti del paese partecipano a programmi pensionistici professionali (principio del cofinanziamento) o risparmiano denaro da soli.

Pensioni in Italia

In Italia sono stati allentati i severi requisiti per i pensionati. Questo è uno di un piccolo elenco di paesi che hanno seguito questa strada. La riforma delle pensioni è stata realizzata qui nel 2011. L’età pensionabile (il diritto alla pensione statale di vecchiaia) è di 67 anni. Nell’agosto 2019 è entrato in vigore un altro emendamento, che fornisce varie opzioni per il ritiro dell’età precedentemente indicata.

Pension
Immagine: Szefei | Dreamstime
La pensione sociale in Italia è di 448 euro al mese. Se c’è un’esperienza lavorativa minima (25 anni), l’importo del pagamento aumenta e raggiunge i 542 euro. Se l’esperienza lavorativa di una persona è di 42 anni e 10 mesi, gli viene accreditata una pensione di lavoro. L’anzianità di servizio richiesta per le donne è di 41 anni e 10 mesi. Attualmente, la pensione di lavoro è (in media) il 71% del salario medio.

La riforma delle pensioni del 2011 prevede un passaggio completo al sistema a capitalizzazione. I contributi mensili trattenuti dai dipendenti sono chiamati “contributi”. Vanno all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS). La seconda opzione è “casse professionali”. I fondi trasferiti vengono spesi non solo per le pensioni future, ma anche per il congedo per malattia e l’indennità se una persona ha perso il lavoro (fino a due anni).

Come diventare ricchi: 7 regole della ricchezza
Come diventare ricchi: 7 regole della ricchezza
8 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

I “contributi” sono calcolati secondo un sistema piuttosto complesso. Professione, posizione e tipo di impiego sono presi in considerazione. Le loro dimensioni cambiano ogni anno. I pagamenti per un dipendente sono effettuati dal datore di lavoro.

Pensione media nei diversi paesi del mondo

I valori della pensione media sono espressi nella valuta nazionale del paese e in dollari USA.

  • Unione australiana AUD 1.800 – $ 890
  • Austria EUR 2.260 – $ 2.700
  • Azerbaigian AZN 216 – $ 127
  • Argentina 2.757 pesos – 110 $
  • Bielorussia 398 rubli bielorussi – 250 $
  • Bulgaria 200 BGN – 122 $
  • Brasile HUF 75.000 – $ 665
  • UK £ 610 – $ 830
  • Ungheria HUF 75.000 – $ 285
  • Germania Per gli uomini – 1.013 euro ($ 1.214); Per le donne – 591 euro – 708 $
  • € 50 – $ 1.018
  • Danimarca EUR 2.800 – $ 3.356
  • Israele NIS 6.800 – $ 1.890
  • Iran 4410008 rial iraniani – 105$
  • Irlanda EUR 1.600 – $ 1.918
  • Spagna € 908 – $ 1.088
  • Italia EUR 1.000 – $ 1.198
  • Kazakistan 66.050 tenge – 201 $
  • Canada CAD 573 – $ 6095
  • Cipro EUR 1.300 – $ 1.358
  • Corea 204.952 won coreani – $ 190
  • Kuwait KWD 906 – $ 3.000
  • Lituania 255 EUR – 305 $
  • Messico $ 1.000 – $ 1.000
  • Paesi Bassi EUR 2.292 – $ 2.700
  • Nuova Zelanda NZ $ 400 – $ 276
  • Norvegia NOK 15.000 – $ 1.842
  • Emirati Arabi Uniti AED 10.200 – $ 2.780
  • Polonia 382 EUR – 450 $
  • Portogallo EUR 540 – $ 647
  • Romania 640 lei – 163 $
  • Russia 13.000 rubli – $ 200
  • Singapore SGD 336 – $ 250
  • Slovacchia EUR 385 – $ 461
  • Stati Uniti d’America $ 1.160 – $ 1.160
  • Repubblica di Turchia 500 TL – 112 $
  • Finlandia EUR 1.210 – $ 1.450
  • Francia EUR 1.000 – $ 1.198
  • Croazia 1 340 HRK – 214 $
  • Repubblica Ceca 420 EUR – 503 $
  • Cile 157.952 pesos cileni – $ 250
  • Svizzera CHF 2.000 – $ 1.112
  • Svezia SEK 1.697 – $ 2.000
  • Estonia 410 EUR – 491 $
  • Giappone 166.022 yen giapponesi – $ 1.500
Nikolai Dunets
Per favore scrivi la tua opinione su questo argomento:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Nikolai Dunets
Leggi gli altri miei articoli:
Contenuto Commenti
Condividere

Potrebbe piacerti anche