Il Reiki è una tecnica di guarigione o una pratica pericolosa?

13 minuti di lettura
Il Reiki è una tecnica di guarigione o una pratica pericolosa?
Immagine: glamourmagazine.co.uk
Condividere

Reiki è un metodo giapponese di guarigione del corpo, che si basa sui principi della medicina alternativa.

I maestri che hanno imparato questa pratica di guarigione del corpo trasferiscono la loro energia curativa al cliente attraverso i palmi delle mani. Ma l’atteggiamento nei confronti di questa tecnica è ambiguo. Prima di provare la tecnica Reiki su te stesso, dovresti scoprire se è sicuro.

Cosa sono le Reiki?

Reiki è un sistema di guarigione dell’anima e della mente di una persona con l’aiuto dell’energia. Questa tecnica è nata in Giappone. Usui Reiki Ryoho è considerato il suo fondatore. Questa tecnica ha un effetto complesso sul corpo, quindi ti consente di sbarazzarti di quasi tutte le malattie.
Reiki
Immagine: reiki-energyhealing.co.uk
Il concetto si basa sulla dottrina dell’esoterismo. I maestri di Reiki sono convinti che la causa di varie malattie sia la mancanza di equilibrio energetico in diversi organi del corpo. La carenza o l’eccesso di energia vitale in questa parte del corpo può portare a un funzionamento anomalo degli organi interni.

Con segni speciali, il maestro riconosce quale parte del corpo del cliente necessita di un aggiustamento energetico. Attraverso le mani e il massaggio, riempie questo organo di energia vitale Ki (Rei Ki).

Durante la sessione di Reiki, il maestro agisce sul 1° e 7° chakra del corpo del cliente. È attraverso questi canali che l’energia positiva concentrata nei suoi palmi riempie il corpo del cliente e lo guarisce. Attraverso questi 2 canali, avviene la guarigione reiki – la guarigione.

L’agopuntura è una componente fondamentale della Medicina Tradizionale Cinese
L’agopuntura è una componente fondamentale della Medicina Tradizionale Cinese
6 minuti di lettura

In alcuni casi, i reikisti usano la fronte, i piedi e la regione diaframmatica per riempire il corpo del cliente di energia positiva, ma sono i palmi che sono considerati l’organo più potente, consentendo di ottenere rapidamente sollievo fisico ed emotivo nella guarigione energetica.

Storia dell’aspetto

Il Reiki è stato introdotto nel 1921. Il saggio e medico giapponese Mikao Usui, svolgendo pratiche spirituali sulla cima del Monte Kurama, scoprì che i flussi di energia nel corpo umano possono essere controllati attraverso il massaggio.

Il metodo Reiki da lui sviluppato consiste in:

  • tecniche meditative orientali;
  • tecnica per controllare i flussi di energia nel corpo umano;
  • pratiche spirituali.
Ikigai – Filosofia di vita giapponese
Ikigai – Filosofia di vita giapponese
6 minuti di lettura

Mikao ha provato prima la tecnica inventata su se stesso. Gli ha permesso di curare i suoi stessi disturbi. Usui ha quindi iniziato a curare i membri della sua famiglia. Solo in seguito, l’autore della tecnica di guarigione ha deciso di applicare il suo metodo nella clinica per la liberazione di massa delle persone da disturbi fisici e sofferenze mentali.

Mikao aprì il suo centro Reiki nel 1922. In questa istituzione, il medico non solo lavorava con i pazienti, ma formava anche futuri guaritori, teneva seminari e conferenze pubbliche. La tecnica Reiki per i praticanti di guarigione nei programmi di formazione di questo centro si basa sui principi della medicina tibetana

Simboli Reiki

Un simbolo nel concetto di guarigione Reiki è un segno speciale, attraverso il quale viene stabilita una connessione tra il nome di un oggetto e la sua reale forma corporea, guscio. In altre parole, qualsiasi definizione è un simbolo, perché attraverso i termini le persone di una certa cerchia raggiungono la comprensione reciproca nel processo di comunicazione e scambio di informazioni.
Reiki
Immagine: symbolikon.com

Tuttavia, nella teoria del Reiki, il significato dei simboli non è limitato alla loro interpretazione letterale. Più spesso un simbolo viene utilizzato dai rappresentanti della comunità, più potente è il suo potenziale energetico. Ecco perché nell’insegnamento del Reiki ci sono simboli molto potenti e ci sono quelli la cui forza è relativamente piccola.

Oggi, il sistema di simboli Reiki è chiamato sistema Fam Rei. I simboli Reiki sono combinazioni di un’immagine grafica e diversi alfabeti. Si basano sull’antica lingua degli Atlantidei, la lingua Laen, che comprende 22 lettere.

Meditazione: trova l’armonia con te stesso
Meditazione: trova l’armonia con te stesso
5 minuti di lettura

Tutti i simboli Reiki sono solitamente classificati in:

  • Simboli principali (segni segreti). Ce ne sono solo 9.
  • Caratteri ausiliari (caratteri aperti). Ce ne sono solo 5.

Principi di lavoro con i simboli

I principi tradizionali del lavoro con i simboli negli insegnamenti del Reiki sono i seguenti:

  1. L’obiettivo del maestro è sempre più importante dei mezzi con cui viene raggiunto. I maestri di Reiki incoraggiano gli studenti a trattare i simboli come esercizi ausiliari per aiutare a raggiungere l’obiettivo. Non esagerare la loro importanza.
  2. Il rispetto per se stessi e per gli altri è alla base del carattere morale di un maestro di Reiki. Un vero guaritore dovrebbe essere grato ai suoi genitori, insegnanti e clienti per aver creduto in lui e nei suoi metodi.
  3. Per risolvere un problema pratico, il maestro deve pianificare mentalmente diverse opzioni di azione, quindi scegliere quella più razionale da esse. È importante per i maestri della medicina alternativa orientale analizzare molti fattori ed essere in grado di prevedere i risultati di determinati tipi di assistenza al cliente.
  4. La guarigione è possibile solo se il maestro insegna al cliente a vivere nel qui e ora. Questo principio consente a una persona di rompere i legami dolorosi con il passato e rinunciare a sogni inconsistenti. Un’alternativa a questo è la capacità di godersi la vita in un particolare momento nel tempo, di non aspettarsi nulla dalle persone, di raggiungere i propri obiettivi da soli per tentativi ed errori.
  5. Reiki implica il rifiuto di ansie e preoccupazioni prive di significato. Il postulato principale della saggezza orientale è questo: Se puoi cambiare la situazione, non dovresti preoccupartene. Se la situazione non può essere cambiata, non ha senso preoccuparsene.
  6. L’aggressività e la rabbia sono cattivi aiutanti. Se una persona viene liberata da queste emozioni, si salverà dalle conseguenze negative del risentimento, del disprezzo e dell’odio.
  7. Affinché un guaritore possa guadagnare un reddito onesto, non deve fermarsi nel suo sviluppo. Un maestro di Reiki deve migliorare costantemente le sue capacità. Il guaritore dovrebbe considerare il suo lavoro come il valore più grande.

Direzioni Reiki

Ci sono molti tipi di Reiki. Le opzioni principali per questa tecnica di guarigione sono considerate:

  • Kundalini Reiki;
  • Reiki Usui Riaho;
  • Nekari Reiki;
  • Karuna Reiki;
  • Reiki lunare;
  • Reiki solare;
  • Money Reiki;
  • Ricchezza Reiki;
  • Seconda metà del Reiki;
  • Reiki Fire Star;
  • Fiamma Viola Reiki;
  • Karmic Reiki;
  • Reiki degli angeli custodi;
  • Gravidanza Reiki;
  • Perdono Reiki;
  • Ascensione Reiki;
  • Binari anti-radiazioni;
  • Reiki Litario.

Ogni tipo di tecnica di benessere ha il proprio set unico di esercizi e trattamenti.

Differenze tra Reiki e altre scuole di guarigione

Ci sono diverse scuole di guarigione in Oriente. Confronto di indicazioni esoteriche per il trattamento dell’anima e del corpo:

  • Reiki: un massaggio durante il quale una persona si riempie di energia positiva e acquisisce la capacità di trasferirla ad altri esseri viventi
  • Agopuntura: inserimento di molti aghi sottili nella pelle umana
  • Meditazione Tai Chi
  • Ayurveda: Uso di alimenti specifici e integratori alimentari
Reiki
Immagine: bergerpaints.com

Sfondo filosofico

  • Reiki: il tocco non solo allevia lo stress, ma tratta anche vari disturbi fisiologici
  • Agopuntura: trovare l’equilibrio dell’energia Qi nel corpo è essenziale per il benessere
  • Tai Chi: l’energia fluisce attraverso il corpo umano, aiutandolo a trovare l’equilibrio delle componenti del corpo e dell’anima
  • Ayurveda: la trinità dei flussi energetici di aria, acqua e terra

A cosa mira

  • Reiki: Stimolazione del corretto movimento dei flussi energetici nel corpo umano per ottenere pace e rilassamento muscolare
  • Agopuntura: miglioramento della circolazione sanguigna nel corpo mediante l’inserimento di aghi nella pelle
  • Tai Chi: Ottimizzazione del benessere mentale e fisico
  • Ayurveda: correzione dello squilibrio nei dosha

Sicurezza

Se una persona pratica Reiki, deve seguire le regole di sicurezza mentre lavora con i clienti:

  1. Un maestro di Reiki deve prendersi cura della pulizia del proprio sistema di chakra, poiché durante la pratica trasmette le sue impostazioni. C’è uno scambio di energia tra il maestro e il cliente. Inoltre, la pratica del Reiki implica l’instaurazione di una sottile connessione energetica tra i partecipanti alla sessione.
  2. Il guaritore deve purificare sistematicamente i propri flussi energetici per non farsi carico delle malattie dei suoi clienti.
  3. Si consiglia di fare una pausa ogni 5 anni di funzionamento. Questo è necessario per ripristinare la forza e prevenire vari disturbi. Durante il periodo di recupero, devi aiutare te stesso, utilizzando metodi informativi per questo, non energetici.

Limiti

Attenzione! L’affermazione che con l’aiuto della tecnica Reiki è possibile curare qualsiasi disturbo è un mito. Ci sono malattie in cui l’energia negativa e lo squilibrio energetico non sono una causa, ma una conseguenza.
Reiki
Immagine: funender.com

Quando si utilizzano tecniche di guarigione orientali, è necessario ricordare i limiti e le controindicazioni:

  • C’è un concetto dimostrato da psicologi e psicofisiologi secondo cui una persona deve livellare da sola il background emotivo. Se la causa del suo malessere è dovuta a un atteggiamento pessimista e a pensieri negativi, è impossibile cambiare artificialmente il suo pensiero riempiendolo di energia positiva attraverso le mani di un maestro di Reiki. Finché una persona vuole soffrire, soffrirà. Pertanto, la tecnica Reiki è inefficace nel lavorare con persone pessimiste. Tali individui hanno bisogno di lavorare con uno psicologo che, utilizzando la terapia cognitivo comportamentale, li aiuterà a cambiare il loro modo di pensare e a liberarsi degli stereotipi comportamentali falliti.
  • Se lo squilibrio energetico è una conseguenza della malattia di una persona, e non la sua causa, allora l’aiuto delle sessioni di Reiki sarà a breve termine. Per un effetto positivo stabile del trattamento, le manipolazioni eseguite dalle mani di un maestro non sono sufficienti. È necessario anche il lavoro personale del cliente e questa tecnica di guarigione presuppone che il cliente sia un oggetto, non un soggetto di trattamento.
  • La tecnica Reiki senza l’uso di tecniche infosomatiche è inefficace, poiché il maestro rivela solo quella parte del corpo umano dove non c’è equilibrio energetico. Tuttavia, non analizza gli stress vissuti da una persona. Puoi eliminare le conseguenze di eventi traumatici negativi del passato con l’aiuto di tecniche infosomatiche e non di Reiki.
  • L’effetto delle sessioni di Reiki sarà trascurabile se la persona si trova in un ambiente psicologico malsano. È importante non solo allineare il campo energetico di una persona, ma anche insegnargli a resistere alle manipolazioni e agli attacchi dei vampiri energetici, e i maestri di Reiki non lo insegnano ai loro clienti.

Formazione Reiki

Chiunque può diventare un Reikista. Non ci sono restrizioni per questo. Non sono richieste abilità e abilità speciali iniziali. La preparazione per padroneggiare l’abilità della guarigione orientale avviene durante la procedura di iniziazione, durante la quale viene attivato il potere dell’energia del chakra di una persona.

Iniziazione Reikista

L’iniziazione è un rituale speciale, durante il quale avviene la sintonizzazione energetica del corpo per padroneggiare nuovi metodi di scambio energetico.
Reiki symbols
Reiki symbols. Immagine: amazon.co.uk

Questa procedura può richiedere diversi giorni o addirittura settimane. Gli elementi obbligatori dell’iniziazione sono:

  • pulire il corpo con una dieta speciale che prevede il rifiuto di prodotti a base di farina, latticini, tè nero e caffè, cibi grassi e fritti, insaccati e cibo in scatola;
  • rimuovere le tossine e le tossine dal corpo bevendo molta acqua potabile ogni giorno;
  • seguendo una dieta a base di frutta e verdura fresca, carne dietetica;
  • impostare uno stile di vita sano smettendo di fumare e bere

L’iniziazione può essere accompagnata da sensazioni spiacevoli. Se passano velocemente, non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Livelli di formazione

Per padroneggiare il sistema di guarigione Reiki giapponese, devi trovare un maestro che accetti di trasferire le sue conoscenze e abilità a un principiante.

La formazione consiste in diversi passaggi. Per padroneggiare le abilità di base della guarigione orientale attraverso il massaggio, devi superare almeno 3 livelli di allenamento. Per chi vuole immergersi in questa direzione, ci sono centri dove l’allenamento prevede 4, 6 o 12 passi.

Seden – 1 passaggio “Ingresso”

Il primo passo introduce lo studente al mondo della teoria del Reiki. È qui che avviene l’iniziazione (rituale di iniziazione) del futuro maestro di Reiki. Nel processo di insegnamento al 1° stadio, avvengono importanti processi nel corpo dello studente stesso: il suo campo energetico diventa più potente e il suo stato di salute è costantemente buono.
Auto-miglioramento: un viaggio per sbloccare il tuo potenziale
Auto-miglioramento: un viaggio per sbloccare il tuo potenziale
5 minuti di lettura

A condizione di un’esecuzione completa e di alta qualità degli esercizi, lo studente avverte un’ondata di energia vitale. Ciò è dovuto all’apertura nel processo di allenamento del canale energetico dei palmi, necessario affinché il guaritore possa influenzare con successo i propri biocampi e quelli degli altri.

Il programma di livello base comprende:

  • studente che padroneggia le tecniche di scansione del corpo;
  • padroneggiare la metodologia per identificare le cause alla base della malattia;
  • sviluppo dell’intuizione dello studente;
  • esercizi volti ad armonizzare i centri energetici nel corpo dello studente;
  • rafforzare l’energia personale dello studente;
  • padroneggiare le tecniche per alleviare i morsetti muscolari;
  • sessioni di autoguarigione;
  • sessioni di guarigione per altre persone;
  • Sessioni di trattamento degli animali;
  • sessioni di trattamento delle piante;
  • studente che padroneggia le tecniche per pulire lo spazio e proteggerlo da vari negativi;
  • studente che padroneggia la tecnica di riempire gli oggetti del mondo con energia positiva;
  • studente che padroneggia la tecnica per soddisfare i desideri e materializzare gli obiettivi;
  • padroneggiare modi per testare i desideri di verità;
  • padroneggiare tecniche di massaggio ringiovanenti.

Okuden – Fase 2 Immersione

In questa fase, il guaritore deve studiare i simboli Reiki per imparare come aumentare il flusso di energia. Solo un potente flusso di energia aiuterà il guaritore a imparare come eliminare gli errori karmici e le manifestazioni negative della Famiglia. Devi portare al massimo la potenza del flusso per imparare a guarire a distanza.
Reiki
Immagine: selph.com.au

A seguito del completamento con successo dell’intero corso della 2a fase, il master acquisisce competenze quali:

  • la capacità di scansionare e trattare i clienti a distanza;
  • capacità di chiaroveggenza;
  • la capacità di correggere le anomalie genetiche;
  • la capacità di curare le malattie senza il contatto diretto con il cliente;
  • la capacità di correggere scenari di vita inefficienti che la generazione più anziana trasmette ai più giovani;
  • la capacità di eliminare le manifestazioni negative del karma;
  • la capacità di ottimizzare gli atteggiamenti comportamentali e di valore di una persona;
  • padronanza di potenti simboli Reiki che consentono di regolare la salute eterica, astrale e mentale di una persona;
  • la capacità di comprendere e correggere le relazioni causali quando si lavora con il corpo causale;
  • padronanza delle tecniche di gestione del tempo e della metodologia dei Registri Akashici;
  • liberazione di una persona dai legami negativi del passato;
  • padroneggiare le tecniche per ottimizzare le relazioni coniugali;
  • la capacità di correggere il sistema familiare di una persona;
  • la capacità di lavorare con il passato e il futuro del cliente.

Shinpiden – Fase 3 “Sacramento”

In questa fase, lo studente apprende le complessità del lavorare con il Simbolo del Maestro. Per migliorare le sue capacità, ha bisogno di padroneggiare l’etica del Maestro e osservarla rigorosamente nel lavorare con i clienti. L’istruzione nella terza fase porta una persona a un nuovo livello di sviluppo spirituale.
Yoga – un’attività per l’anima e il corpo
Yoga – un’attività per l’anima e il corpo
5 minuti di lettura

Come risultato della padronanza del programma di formazione, una persona riceve:

  • la spinta energetica più potente;
  • la capacità di programmare la vita, componendo lo scenario desiderato per lo sviluppo degli eventi;
  • la capacità di utilizzare il Simbolo del Maestro e la formula di potenziamento Reiki per la meditazione e la guarigione;
  • capacità di lavorare con la serratura Hui-yin;
  • il diritto di insegnare agli studenti;
  • il diritto di curare non solo gli adulti, ma anche i bambini.

Meditazione

Gli esercizi di meditazione sono parte integrante dell’allenamento e della pratica del Reiki. Sono necessari affinché una persona trovi l’armonia con se stessa e con il mondo. Mentre si lavora con un cliente, la meditazione aiuta il maestro a cogliere il livello di energia di una persona e ad adattarsi ad esso. La meditazione aiuta anche il maestro a recuperare le forze dopo una sessione di trattamento.
Reiki
Immagine: happiful.com

Gli elementi base della meditazione in Reiki sono:

  • Respiro pranico ringiovanente che favorisce la longevità e riempie il corpo di energia;
  • sviluppo della visione astrale, necessaria per leggere le informazioni energetiche del cliente e sviluppare la capacità di vedere le cose sottili.

Non esiste un programma specifico per le meditazioni del maestro Reiki. Un Reikist ha bisogno di ascoltare costantemente se stesso ed eseguire esercizi di meditazione quando sente un tale bisogno.

Miti sul Reiki

Coloro che vogliono padroneggiare alla perfezione i metodi di guarigione orientale influenzando il campo energetico umano devono prima studiare attentamente i miti associati a tale pratica.

  1. Il mito che ci vuole molto tempo per essere un eremita per il processo di iniziazione. Questo mito è nato dalla convinzione che il Reiki come tecnica di guarigione sia associato alla comunicazione con gli spiriti. Molti maestri di Reiki orientali sono yogi e parlano correntemente l’arte della meditazione. Ecco perché dedicano molto tempo agli esercizi meditativi in ​​montagna o vicino ai fiumi. Ma l’isolamento sociale non è un prerequisito per iniziare un maestro di Reiki.
  2. Il mito secondo cui il fondatore del Reiki aveva una formazione medica. Questo mito si è formato a causa del fatto che lo stesso Mikao Usui parlava spesso di se stesso come di un medico. Sapeva davvero come laurearsi, era un medico, ma non aveva niente a che fare con la medicina, perché si è laureato alla Facoltà di Filosofia e Lettere. È vantaggioso per i moderni maestri di Reiki diffondere questo mito per ottenere più fiducia dai clienti, perché le sessioni sono finalizzate alla guarigione. È più probabile che le persone si iscrivano a un master se pensano che abbia una laurea in medicina.
Design umano: qual è l’essenza del sistema e come decifrare il tuo tipo
Design umano: qual è l’essenza del sistema e come decifrare il tuo tipo
8 minuti di lettura
Quindi, l’arte del Reiki non è magia o yoga. Questa tecnica di guarigione si basa sull’imposizione delle mani su alcune parti del corpo del cliente per guarirle energeticamente. Se un tale metodo di guarigione con l’aiuto dei segni energetici sia effettivamente efficace è un punto controverso. I maestri principianti dovrebbero usare il Reiki con attenzione, poiché l’energia non solo può essere inefficace per il cliente, ma anche danneggiare lo stesso guaritore.
Voto articolo
0,0
0 valutazioni
Valuta questo articolo
Ratmir Belov
Per favore scrivi la tua opinione su questo argomento:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Ratmir Belov
Leggi gli altri miei articoli:
Contenuto Vota Commenti
Condividere