Il dollaro USA è la valuta mondiale alla base dell’80% delle transazioni

9 minuti di lettura
Il dollaro USA è la valuta mondiale alla base dell’80% delle transazioni
Immagine: Vlad Ispas | Dreamstime
Condividere

Il dollaro USA è la valuta ufficiale del paese e una delle valute di riserva mondiali.

La storia del dollaro USA è avvolta da immagini mitiche e numerosi calcoli finanziari. La valuta è conosciuta in tutto il mondo, può essere utilizzata in qualsiasi paese. Forse non ci sono uffici di cambio dove è impossibile comprare o vendere il dollaro americano.

La particolarità del dollaro è che è accettato come mezzo di pagamento ufficiale in diversi paesi del mondo contemporaneamente. In molti stati funge da unità monetaria aggiuntiva e il numero di transazioni effettuate con l’aiuto del dollaro cresce ogni anno.

La storia dell’origine del dollaro USA, il suo significato e il suo ruolo nell’economia globale meritano uno studio approfondito, perché la scala della valuta non può essere sopravvalutata.

Denominazioni in dollari statunitensi

Le immagini del dollaro sono davanti agli occhi di tutti. Tutti sanno che il dollaro è decorato con ritratti di presidenti e un gran numero di simboli. Non c’è da stupirsi che questa valuta diventi spesso l’eroe delle teorie del complotto.

US dollar
Immagine: Ruslan Lytvyn | Dreamstime

Le banconote federali, emesse dal 1861 ad oggi, hanno corso legale. In libera pratica si possono osservare le seguenti denominazioni valutarie:

  • 1 dollaro. George Washington.
  • $ 2. Thomas Jefferson.
  • 5 dollari. Abramo Lincoln.
  • 10 dollari. Alexander Hamilton.
  • $ 20. Andrew Jackson.
  • $ 50. Ulisse Grant.
  • $ 100. Benjamin Franklin.
Come diventare finanziariamente indipendenti? – 5 raccomandazioni
Come diventare finanziariamente indipendenti? – 5 raccomandazioni
3 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Esistono anche tagli da migliaia di dollari (massimo 100.000, emessi nel 1934 con l’immagine del presidente McKinley), ma non sono in libera circolazione, ma sono destinati alle transazioni intrabancarie.

Per quanto riguarda le monete emesse, qui sono in circolazione le seguenti copie: 1 centesimo, 5, 10 centesimi (il secondo nome è “signore”), 25 (quarto), 50 (haf), 1 dollaro.

Aspetto e design

Lo stile del dollaro è il risultato del lavoro multilaterale di un folto gruppo di specialisti. Con ogni nuova versione, si sforzano di mantenere il concetto di base della banconota, ma aggiungono sempre qualcosa di nuovo.

Monete

Ogni moneta reca un ritratto del presidente (o di un’altra figura importante nella storia americana) e il rovescio mostra un simbolo o una sagoma di un edificio iconico per il paese. Con le monete statunitensi, puoi fare un’eccellente escursione nella storia.

US dollar
Immagine: Vlad Ispas | Dreamstime

Banconote

Indipendentemente dal taglio, ogni banconota ha dimensioni stabilite e accettate: 155,956 di lunghezza e 66,294 mm di larghezza. Il progetto di base per ogni denominazione è stato approvato nel 1928 e da allora non è cambiato.

Di particolare interesse per designer e numismatici è la banconota da $ 1. Il retro della banconota raffigura il Gran Sigillo degli Stati Uniti, oltre a molti elementi nello stesso numero – 13 (gradini della piramide, nappe di oliva), che simboleggiano i primi 13 stati che hanno formato lo stato.

Economia di mercato – imprenditorialità e proprietà privata
Economia di mercato – imprenditorialità e proprietà privata
9 minuti di lettura
Editorial team
Editorial team of Pakhotin.org

Anche sulla banconota da un dollaro c’è un occhio onniveggente, diverse citazioni in latino, che simboleggiano e perpetuano “l’era americana”.

Dalla sua prima apparizione, il dollaro ha cambiato molte opzioni di design fino a raggiungere un formato familiare. I primi dollari avevano molti motivi geometrici complessi progettati per proteggersi dai falsari. La storia della creazione del dollaro USA si basa sul costante sviluppo dei gradi di protezione, per i quali sono stati utilizzati diversi approcci e tecniche.

Produzione delle banconote e loro protezione

Una volta ogni 7 (10) anni, gli esperti della banca federale e le organizzazioni specializzate aggiornano il design. A poco a poco, il vecchio design viene ritirato dalla circolazione, ma ancora una volta rimangono solvibili.

L’emissione di denaro viene effettuata da 12 banche statunitensi. Tutti fanno parte del Federal Reserve System, creato il 23 dicembre 1913. Il territorio del Paese è suddiviso in 12 distretti, a ciascuno dei quali è assegnata una specifica banca emittente.

Il denaro è qualcosa senza il quale è impossibile immaginare il mondo moderno
Il denaro è qualcosa senza il quale è impossibile immaginare il mondo moderno
4 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

La carta per la stampa di banconote da ¾ è costituita da carta di cotone appositamente formulata. Il restante 25% è filo di lino preparato. Come risultato di questa miscela, la carta non perde colore nel tempo e vengono utilizzate fibre sintetiche per proteggere ulteriormente la struttura.

Test pratici hanno dimostrato che una banconota da un dollaro deve essere piegata quasi 4.000 volte prima che si rompa. Secondo la documentazione allegata del Federal Reserve System degli Stati Uniti, la durata di una banconota da $ 1 è di 22 mesi. Per $ 5, questo periodo aumenta a 2 anni. Il più grande fegato lungo è la banconota più grande di 100 dollari: può essere in circolazione per 60 mesi.
US dollar
Immagine: Vlad Ispas | Dreamstime

La protezione delle banconote merita una monografia completa. In estrema sintesi, per prevenire la contraffazione della valuta più diffusa al mondo vengono utilizzate le seguenti tecniche:

  1. Microstampa. La banconota ha diverse voci che formano righe all’interno della cifra di denominazione.
  2. Filo di sicurezza. Può essere visto se guardi la banconota con una fonte di luce diretta. Sarai in grado di distinguere la scritta USA, così come la denominazione. Il filo diventa rosso quando guardi la banconota in ultravioletto.
  3. Filigrane. Puoi distinguere perfettamente il ritratto nascosto del presidente titolare se guardi la banconota in controluce.
  4. Pittura che cambia colore. La tecnologia è naturalmente nascosta. Permette di riempire la banconota con uno speciale colorante che cambia colore da verde a nero.
  5. Linee concentriche. Le forme geometriche hanno preso il loro posto nel proteggere la legittimità della banconota dalla storia del dollaro USA fino ai giorni nostri.
Reddito passivo – e la vita è bella
Reddito passivo – e la vita è bella
7 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer

Diamo un’occhiata più da vicino alla banconota da 100 dollari. I livelli di protezione sono i seguenti:

  1. Nastro di sicurezza blu 3D
  2. Le campanelle sulla banconota cambiano nel numero 100 se ruotate di un piccolo angolo.
  3. La grande scritta ONE HUNDRED USA si trova accanto alla famosa piuma d’oro.
  4. L’iscrizione secondo il valore nominale si trova sul piccolo collare di Franklin.
  5. Filigrana con eroe disegno banconota.
  6. Morbido cambiamento di colore man mano che la banconota gira gradualmente.

La storia dell’emergere del dollaro USA è satura di un gran numero di falsi, che hanno costretto il governo a lavorare sodo sui gradi di protezione. Pertanto, possiamo dire che la storia della creazione del dollaro USA è una storia nello stile di un classico western.

Scambio con oro e argento

Già nel 1792, fu stabilito e sancito a livello legislativo che 1 oncia d’oro è il “contenuto” del metallo a 19,3 dollari. L’indice è gradualmente aumentato. Nel 1834 erano già le 20.67. E poi accadde una cosa curiosa: gli Stati Uniti non avevano riserve auree sufficienti per fornire la quantità necessaria di valuta liberamente negoziabile. Pertanto, il tasso di cambio dell’oro iniziò a diminuire.

Nel 1933, il sistema di scambio dell’oro prese una svolta decisiva: il governo annullò il gold standard. Dal 1934, il dollaro iniziò a essere convertito al tasso di 1 oncia – 35 dollari.

US dollar
Immagine: Chermen Otaraev | Dreamstime

L’accordo di Bretton Woods è stato il fondamento del sistema finanziario in cui viviamo oggi. Qui c’è stata una svolta per l’oro, che per la prima volta nella storia dell’umanità non è diventata la valuta principale, ma solo una valuta di riserva. Il dollaro e la sterlina divennero la base della circolazione monetaria (presto rimase solo il dollaro).

Il paradosso di Triffin

La transizione del dollaro allo status di valuta mondiale ha dato origine al paradosso di Triffin. Secondo questa definizione, gli Stati Uniti si stanno condannando a un disavanzo permanente della bilancia dei pagamenti dovuto al fatto che devono stampare valuta sufficiente per soddisfare le esigenze delle banche centrali di tutto il mondo. Ne consegue che la valuta diventa debole…

Aiuto

La Federal Reserve statunitense registra la circolazione dei dollari nel mondo. Svolge il ruolo di banca centrale del paese. Oggi sono in circolazione più di mille miliardi di dollari. Le banconote più comuni sono da 10, 20 e 100 dollari.

L’origine della parola “dollaro”

Oggi non esiste una teoria unica e generalmente accettata sulla provenienza del nome “dollaro”. La versione più popolare descrive il nome dalla parola “joachimsthaler”. Questo era il nome delle monete coniate nella Repubblica Ceca.

Storia del segno $

Il simbolo tipografico del dollaro è la lettera S, che è inoltre decorata con 1 o 2 linee parallele. La versione accettata dell’origine del personaggio si basa sull’ortografia grafica US.

Nella storia della creazione del dollaro, la questione del nome e del simbolismo non è stata definitivamente risolta.

Perché non puoi raffigurare persone viventi con dollari

Le banconote non possono raffigurare persone viventi. Questa norma legislativa è entrata nella storia del simbolo del dollaro USA dopo un incidente avvenuto nel 1866.

US dollar
Immagine: Klanarong Chitmung | Dreamstime

Quindi il capo dell’Ufficio monetario nazionale, Spencer Clark, ha letto un decreto in cui è stato ordinato di realizzare un nuovo disegno di banconota con l’immagine di Clark (ma non Spencer, ma il viaggiatore William Clark). Un malinteso tra le parti ha portato all’emissione di un piccolo numero di banconote su cui Spencer si è dipinto.

Tale è la storia multiforme della valuta del dollaro USA.

Perché il dollaro è diventato la valuta mondiale

Abbiamo già detto che la conferenza di Bretton Woods del 1944 ha svolto un ruolo chiave nella storia del motivo per cui il dollaro era la valuta mondiale. Qui è stata fissata la decisione, secondo la quale tutte le valute mondiali dovevano essere confrontate esattamente con il dollaro.

Il valore del dollaro nel mondo

La storia dell’origine e dello sviluppo del dollaro USA ha portato gradualmente il dollaro ai leader mondiali. Oggi la valuta viene utilizzata per tutti i tipi di transazioni, dallo shopping in un negozio ai contratti interstatali.

Economie ufficialmente dollarizzate

Oggi il dollaro è riconosciuto come valuta ufficiale nei seguenti paesi:

  • Isole Vergini britanniche
  • Timor Est
  • Zimbabwe
  • Ecuador
  • Panama
  • Salvatore
  • Turks e Caicos

Stati associati agli Stati Uniti

In una categoria speciale di stati, il dollaro USA è utilizzato in:

  • Isole Marianne Settentrionali
  • Isole Marshall
  • Stati Federati di Micronesia
  • Guam
  • Porto Rico
  • Palau

Il ruolo della valuta di riserva e dell’economia statunitense

Subito dopo la seconda guerra mondiale, il dollaro cessò di essere la valuta di riserva mondiale, ma divenne una valuta mondiale a tutti gli effetti. Il predominio dell’economia statunitense ha portato a un evento naturale.

US dollar
Immagine: Iurii Kuzo | Dreamstime

La situazione ha oscillato leggermente solo con l’avvento dell’euro. L’economia americana ha iniziato a incrinarsi e oggi il dollaro può variare abbastanza seriamente.

Ruolo nell’economia statunitense

Dopo la crisi economica globale, la commissione di esperti ha condotto uno studio completo sull’impatto del ruolo della principale valuta di riserva mondiale sull’economia del paese emittente.

Come previsto, i risultati sono stati contrastanti. Da un lato, il passaggio a una valuta di riserva libererà l’economia statunitense e promuoverà lo sviluppo interno. D’altra parte, può portare a gravi fluttuazioni del tasso di cambio, che possono essere catastrofiche.

Politica monetaria della Federal Reserve statunitense dopo il 2008

Dopo la stessa crisi globale, è stato realizzato un programma per attenuare l’emissione di obbligazioni e mutui. Lo stato ha riacquistato un gran numero di obbligazioni ipotecarie, alleggerendo l’onere sulla valuta. Il programma di mitigazione è ancora in corso oggi, cambiando fase per fase.

Fatti interessanti sul dollaro USA

E infine, alcuni fatti affascinanti sulla famosa valuta.

  1. Nel 2015 negli Stati Uniti è stata presa una decisione importante: si è deciso di mettere una donna su una banconota da 10 dollari. È stato sviluppato un progetto ed è stata approvata la data per la comparsa dei nuovi “dieci” – 2020. Ma Hamilton, morto da tempo, ha rovinato tutto. Il livello della sua popolarità tra la popolazione è salito improvvisamente e già nel 2016 il primo dollaro “femmina” è stato abbandonato.
  2. Spesso puoi imbatterti in un mito secondo il quale l’autore del disegno dei dollari (più precisamente delle banconote da 1 dollaro) è il maestro russo Nicholas Roerich. Nonostante la popolarità mediatica di questa versione, non ha basi. Il disegnatore di banconote del 1935 Edward Wicks, che gestiva l’ufficio di incisione presso il Tesoro degli Stati Uniti,
  3. Il dollaro non è sempre stato verde. Fino al 1929 nella sua produzione venivano utilizzati diversi colori. Ma all’inizio della Grande Depressione, tutto doveva essere tagliato e la tintura verde era la più economica. Inoltre, il colore non era fortemente soggetto all’effetto distruttivo delle influenze esterne. Un altro vantaggio della tinta verde è che ispira fiducia tra la popolazione e si dispone a se stessa.
Voto articolo
0,0
0 valutazioni
Valuta questo articolo
Editorial team
Per favore scrivi la tua opinione su questo argomento:
avatar
  Notifiche sui commenti  
Notifica di
Contenuto Vota Commenti
Condividere

Potrebbe piacerti anche

Bitcoin: la valuta del futuro?
17 minuti di lettura
Ratmir Belov
Journalist-writer
Criptovalute: principi e caratteristiche di base
5 minuti di lettura
Editorial team
Editorial team of Pakhotin.org
Tutto sulla criptovaluta dalla “A” alla “Z”
13 minuti di lettura
Editorial team
Editorial team of Pakhotin.org