Banche: come funzionano e come guadagnano?

Banche: come funzionano e come guadagnano?
Immagine: Elena Elisseeva | Dreamstime
Condividere

Le banche sono le istituzioni finanziarie più ricche e l’uomo comune spesso si chiede da dove prendono i soldi?

Immaginiamo che profitti elevati possano essere dovuti a interessi su prestiti o depositi. Tuttavia, ci sono ancora alcuni fattori che influenzano il benessere di queste organizzazioni.

Il denaro dal nulla

Partiamo dal fatto che la banca non ha soldi propri. Tutti i fondi emessi a mutuatari, li hanno da privati ​​che, grazie ai loro depositi, prelevano dalla Banca Centrale ad una certa percentuale o in altri paesi. Quest’ultimo metodo non è così popolare oggi come lo era prima dell’apprezzamento del dollaro nel 2014, perché non è molto redditizio.

Quindi, chiunque voglia stipulare un prestito al consumo o un mutuo non utilizza denaro bancario, ma denaro di qualcun altro. E l’organizzazione guadagna la sua percentuale sulla differenza, ovvero li fa davvero dal nulla.

Collega client

Molte persone si chiedono perché le nostre banche hanno tassi di interesse così alti sui prestiti? In Occidente, ad esempio, possono essere dell’1-3 per cento; in Russia e in altri paesi in via di sviluppo, tali cifre sono persino difficili da immaginare. Non c’è niente di sorprendente qui.

Investire in oro è un metodo classico per aumentare il capitale
Investire in oro è un metodo classico per aumentare il capitale

Non è redditizio per le banche che i depositanti prelevino i loro soldi, quindi fanno del loro meglio per motivarli a rimanere nei loro conti il ​​più a lungo possibile. Le organizzazioni offrono condizioni favorevoli per i depositi a lungo termine e minacciano di perdere interesse per coloro che li chiudono troppo rapidamente. E le banche sono anche interessate al fatto che il cliente paghi con bonifico bancario e il denaro sia con loro e non nel portafoglio di ogni singola persona. Da qui cashback e altri bonus per chi utilizza attivamente la carta.

Le banche costruiscono sistematicamente la propria immagine, creano un marchio personale, per instaurare eventualmente un rapporto di fiducia con il cliente. Ci sono molte organizzazioni bancarie, e quindi sono costrette a competere per l’attenzione.

Differenza valutaria

Le banche guadagnano bene con il cambio valuta, soprattutto oggi, quando tutti gli uffici di cambio sono diventati legali. È difficile immaginare come qualcuno stia cambiando dollari in rubli da qualche parte dietro l’angolo, con le mani, come era negli anni Novanta.

Immagine: David Franklin | Dreamstime

La banca imposta una piccola differenza nelle valute. Sembra che questa sia una sciocchezza, ma se la moltiplichi per le quantità che passano attraverso l’organizzazione ogni giorno, risulta essere molto solida. In tempi instabili, quando la valuta scendeva e saliva rapidamente, le banche potevano mettere una grande differenza come rete di sicurezza.

Percentuale d’oro

Le banche vendono lingotti d’oro, argento, platino e palladio. In questo caso, il cliente non riceve il lingotto stesso, ma solo un documento in cui si afferma di essere il proprietario di una certa quantità di oro.

Certo, aumenta di prezzo, e il titolare del lingotto può venderlo in qualsiasi momento, ricevendo la differenza. Ma vale la pena ricordare che la banca riceverà comunque molto di più da questa transazione.

Comunque è redditizio

Abbastanza spesso puoi sentire che le persone non pagano prestiti, questi argomenti sono particolarmente popolari durante una crisi o una pandemia. Molti perdono il lavoro e il reddito abituale, non hanno nemmeno abbastanza per vivere, e non solo per i pagamenti con gli interessi.

Il protezionismo è la politica commerciale estera di uno stato di successo
Il protezionismo è la politica commerciale estera di uno stato di successo

Le banche vanno in tribunale o trasferiscono il debito agli esattori, il che non è del tutto legale, ma, comunque, un modo di lavoro. Nonostante ciò, il numero dei debitori cresce ogni giorno e molti di loro vengono condonati dalle banche. È vantaggioso per loro? Si scopre di sì. Certo, subiscono perdite, ma si tratta di importi esigui rispetto al giro di denaro giornaliero. Le banche includono già tutti i tipi di rischi negli interessi su un prestito e non rimangono comunque in rosso. Pertanto, spesso approvano prestiti, anche ai clienti non più solvibili.

Ampia gamma di servizi

Le banche non solo offrono l’opportunità di effettuare un deposito a interessi o emettere prestiti, ma svolgono molte operazioni ed è redditizio farlo con lo stesso cliente. Ad esempio, una persona prende un prestito e gli vengono offerti tutti i tipi di assicurazione, utilizzando una banca mobile e altri servizi.

È importante che un’organizzazione leghi un cliente a se stessa in modo che spenda denaro attraverso di loro. È tentato con cashback, miglia su un aereo, alcuni addirittura restituiscono interessi se il debito viene saldato in tempo. Quasi tutti i negozi hanno la possibilità di prendere qualsiasi prodotto a rate, anche il più economico.

Piramidi finanziarie: come funzionano e chi ci guadagna
Piramidi finanziarie: come funzionano e chi ci guadagna

Allo stesso tempo, le rate vengono offerte senza interesse – molto allettante. Ma non lusingarti: tutto è già incluso nell’importo finale, compresi i vantaggi della banca. Soprattutto oggi, quando le rate vengono emesse tramite carta di credito. Avendo una carta del genere in mano, c’è sempre la tentazione di comprare qualcos’altro, mentre il limite viene sistematicamente aumentato ad ogni pagamento. La circolazione del denaro bancario non si ferma!

Vantaggio di addebito

Oltre alle carte di credito, le organizzazioni bancarie sono felici di emettere carte di debito, ad esempio carte pensionistiche e salariali. Da ogni operazione su tale carta, la banca riceve una percentuale. Il cliente effettua un acquisto nel negozio, la banca riceve l’1-2 percento.

Inoltre, viene addebitato un piccolo importo per la manutenzione della carta, ma regolarmente e da ciascun cliente. Alcune banche offrono un servizio gratuito, ma in questo caso sul conto deve essere presente un determinato importo, che la banca, ovviamente, utilizzerà.

Non perdere la tua percentuale

Un’altra solida fonte di reddito per le banche è la commissione. Viene addebitato letteralmente ad ogni passaggio: per il prelievo di contanti da un bancomat di un’altra banca, per un trasferimento senza contanti, per l’emissione di un prestito e molto altro. Usano banche e commissioni nascoste, quindi è necessario leggere attentamente il contratto, soprattutto ciò che è scritto in caratteri piccoli.

Immagine: Stuart Key | Dreamstime

Ad esempio, una banca offre un pacchetto esteso di servizi, che include l’assicurazione, l’informazione del cliente su tutte le modifiche, SMS sull’addebito di fondi e molto altro. Il pacchetto è dichiarato gratuito, ma in realtà lo è solo nel primo mese. Poi devi pagare per questo e non così poco.

Alcune banche addebitano una commissione per prelevare contanti da un milione di rubli, tracciare un pagamento e ripristinare urgentemente una carta smarrita. Si scopre che questo è già dopo il fatto, quando tutto è pagato.

Cosa c’è di meglio: investimento o speculazione?
Cosa c’è di meglio: investimento o speculazione?

A volte, avendo un limite di credito, il cliente non solo paga con una carta, ma preleva anche attivamente denaro, pensando che il tasso di interesse sia lo stesso per tutte le transazioni. Ma spesso i prelievi di contanti costano un importo elevato, che verrà appreso anche in seguito. Non importa quanto siano indignati i clienti, non possono restituire i soldi.

È impossibile rifiutare

Le banche offrono spesso servizi che non possono essere rifiutati. Ad esempio, quando richiede un prestito per un’auto, il cliente è sorpreso di scoprire che la somma per la garanzia, l’assicurazione e varie sciocchezze è inclusa lì. Non puoi sbarazzartene solo se annulli la domanda approvata, ma non è noto se verrà approvata una seconda volta.

Molti non vogliono correre rischi e accettano tali condizioni, soprattutto perché non devi pagare l’intero importo in questo momento, ma a rate risulta essere abbastanza tollerabile. Pertanto, la banca riceve 60-100 mila rubli in più letteralmente dal nulla e il cliente paga più a lungo e più di quanto avrebbe dovuto inizialmente.

Tali azioni sono legali? Ogni banca ha un ufficio legale, dove siedono specialisti competenti. Sono tenuti a trascrivere tutte le clausole del contratto. Ogni servizio extra è fissato lì. Alla base di un tale accordo c’è la firma del cliente, quindi sarà difficile dimostrare che non voleva ottenere un’assicurazione aggiuntiva o un abbonamento a servizi bancari per diverse migliaia di rubli. Molti clienti percepiscono il contratto come una formalità, firmandolo senza guardare. E quando lo leggono più tardi, sono molto sorpresi.

Cigno nero – conseguenze nere
Cigno nero – conseguenze nere

Un certo numero di clienti è stato in grado di riavere i propri soldi per servizi non essenziali quando hanno pubblicato recensioni negative sulle banche. La reputazione è più preziosa. La banca è andata alla riunione. Ma non si tratta solo di reputazione. La Banca Centrale multa i suoi reparti, se è possibile provare il fatto di un servizio a pagamento nascosto. Ad esempio, non puoi prelevare denaro per i servizi di base, questi includono quanto segue:

  • Avviso di addebito. In caso contrario, il cliente non saprà che il suo denaro è stato rubato se ciò accade;
  • prelievo di denaro dopo il blocco dell’account;
  • Chiusura anticipata del prestito;
  • apertura di un conto corrente.

Naturalmente, le grandi banche non corrono rischi e rispettano i requisiti. Tuttavia, ci sono ancora un certo numero di piccole organizzazioni bancarie che cambiano il nome in questi servizi e applicano una commissione per loro. Con il consenso dei clienti, che spesso non lo sanno nemmeno.

Fidati ma verifica

Spesso, i dipendenti di banca ricorrono a vari trucchi e riferiscono che è impossibile approvare un prestito senza un’assicurazione pagata. In questa situazione si può argomentare e fare riferimento alla legge, ma in questo caso è improbabile che si riceva il prestito desiderato.

Immagine: Nenitorx | Dreamstime

E puoi concordare, tacere e annullare l’assicurazione il giorno successivo. C’è sempre un periodo da 14 a 30 giorni durante il quale puoi rinunciare a qualsiasi servizio a pagamento senza perdite.

Se un impiegato di banca insiste fermamente sul fatto che il cliente sembra facoltativo, puoi presentare un reclamo alla direzione. Molto probabilmente è a conoscenza di tali metodi di lavoro, ma deve rispondere al reclamo. Puoi chiamare la hotline della banca. Se questo non aiuta, contatta la Banca centrale.

Attenzione

Sembra che le banche dovrebbero essere contente del rimborso anticipato del prestito. Il cliente si è rivelato solvibile, non è scomparso, ignorando i pagamenti. Tuttavia, tali azioni non sono redditizie per le organizzazioni bancarie. Se vuoi sbarazzarti degli obblighi di debito in anticipo, dovresti essere preparato a una multa dell’1-3 percento.

Tali casi sono considerati in tribunale, ma vale la pena ricordare che dovrai pagare alla banca il mancato guadagno. È vero, le decisioni vengono spesso prese a favore del cliente e tali procedure possono essere molto redditizie. Arruolando il supporto di un buon avvocato, puoi recuperare una discreta quantità di denaro.

Investimenti: continua a moltiplicarsi
Investimenti: continua a moltiplicarsi

Quindi, le banche non producono né creano nulla. Ma il loro fatturato, tuttavia, è enorme. Le banche non ingannano direttamente i loro clienti, lo fanno in modo molto sottile e abilmente.

Questo dovrebbe essere ricordato quando si apre una carta di credito, si prende un prestito, si investe denaro a interesse. Anche se tutto sembra semplice e chiaro, e i consulenti spiegano nel modo più dettagliato possibile, dovresti leggere attentamente il contratto e, in caso di dubbio, chiedere assistenza legale.

Soprattutto quando si tratta di ingenti somme e rimborsi a lungo termine. A volte qualche migliaio di spese per la consulenza legale può rivelarsi molto più redditizio.